Natività e Presepe

Un simbolo molto prezioso per tutti i cristiani è la Natività, ovvero la rappresentazione della Sacra Famiglia: Maria, San Giuseppe e Gesù Bambino. Si ha testimonianza della nascita di Nostro Signore nei Vangeli di Luca e Matteo, i quali raccontano, che sia avvenuta ai tempi di re Erode a Betlemme all’interno di una grotta.

Anche La Bottega di Marianna ha voluto rappresentare in vari modelli la Natività, rispettando il proprio stile e la propria creatività.

Descrizione delle Natività

Sono stati realizzati diversi modelli di natività, sia da appendere che da tavolo, tutte rigorosamente in pannolenci e rifinite con ricamo a mano e passamanerie color oro.

Presepe da appendere con natività, re magi e pastore

Un fantastico mini presepe da appendere sull’albero o dove preferisci, anche una bellissima idea come regalo o per decorare confezioni natalizie, cesti natalizi e tanto altro.
Il mini presepe è stato realizzato in pannolenci imbottito, con dettagli in gomma eva oro e filo di canapa.

Ogni elemento inscena i momenti salienti del presepe, il primo rappresenta la natività, il momento esatto in cui arriva Gesù Bambino e tutta la Sacra Famiglia si raccoglie in un abbraccio caloroso e pieno d’amore illuminati dalla splendente stella cometa, il secondo raffigura l’arrivo dei Re Magi che portano in dono oro, incenso e mirra, il terzo elemento rappresenta gli umili, ovvero il pastore che porta in dono la sua pecorella.

Elegante e raffinato, un fuoriporta con natività per un augurio fatto con il cuore. Per decorare l’ingresso di casa, l’albero di natale sia come decorazione che come puntale (da appendere in cima all’albero), per decorare il negozio e fantastico anche come idea regalo.
Realizzato in pannolenci, non imbottito, stelle e banner con scritta buon Natale sono in gomma crepla, la natività è decorata con glitter e ricamo fatto a mano.

Presepe in sfera, raffinato e sicuramente unico nel suo genere. Una vera e propria rappresentazione della nascita di Gesù, dalla fuga all’arrivo dei Re magi e pastori pronti ad onorare il messia con i loro doni.
Ogni metà sfera di plastica è stata decorata con personaggi in pannolenci imbottiti e rifiniti con dettagli in gomma eva, punti luce, passamaneria oro (sul bordo della sfera e sul velo di Maria), paglia, muschio sintetico e neve in polistirolo.

Un’idea regalo davvero esclusiva!

Una elegante natività da tavolo per decorare la tua casa, un’idea unica ed originale anche come regalo.
Realizzata in pannolenci, alcuni dettagli come il tetto e le stelle sono in gomma eva bianca e oro e il velo di Maria è stato impreziosito con una particolare passamaneria color oro.
L’intera natività è stata appoggiata su un sostegno in plastica.

Una dolce natività sotto un colorato albero incorniciato dalla luminosa stella cometa, tutto in un unico gesto. Una meravigliosa decorazione per creare la tua atmosfera natalizia in modo semplice ma d’effetto, fantastica anche come idea regalo. Realizzata in pannolenci, con dettagli in gomma crepla e punti luce, passamaneria oro per il velo di Maria, l’albero è imbottito e si regge da solo quindi basta semplicemente appoggiarlo su un piano.

Puoi acquistare le natività e tante altre decorazioni natalizie direttamente sul mio negozio online su Miss Hobby.

Puoi richiedere informazioni tramite:
il modulo contatti del sito;
la pagina facebook;
il negozio online su misshobby.

Curiosità sulla storia del Presepe e della Natività

In principio il Presepe raffigurava solo la Natività ovvero Gesù Bambino, Maria e San Giuseppe, in seguito sono stati aggiunti tutti i vari personaggi e i posti della tradizione. Infatti accanto ai tre personaggi principali ve ne sono altri altrettanto importanti e carichi di significato, (gli angeli, i Re Magi, i pastori che rappresentano gli umili) ma ognuno di noi può arricchire la sua rappresentazione fino a trasformarla in un vero e proprio plastico con piccoli corsi d’acqua, personaggi di vario genere, animali, riproduzioni di mestieri…

Il Presepe ha origini medievali e fu proprio nel 1223, Francesco d’Assisi, per primo, ad esprimere il desiderio di voler vedere con i propri occhi come il piccolo Gesù veniva adagiato in una mangiatoia. Realizzò, così, una prima forma di presepe dal vivo, che si ripeté ogni anno, anche dopo la sua morte, per non dimenticare e tramandarlo ai posteri.

A Napoli una prima menzione del Presepe si ha, pensate un pò, già nel 1021, anche se è solo nel ‘400 che si formano i primi veri scultori di figure del presepe. Ed è, poi, nel ‘600 che nasce quella oramai conosciuta teatralità del presepio napoletano che è capace di mescolare il sacro con il profano.

Commenti Facebook
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore dell'articolo: Marianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.